Gli ingegneri e la città: le norme sulle costruzioni e open-day sul condominio

L’8 e il 9 marzo 2018 nella Sala delle Grida nel Palazzo della Borsa, l’Ordine di Genova affronta temi di grande rilevanza nella vita dei cittadini e non solo: le nuove NTC 2018 che rinnovano quelle di dieci anni fa sull’edilizia, e i punti caldi per le famiglie come sicurezza, contabilizzazione calore e risparmio energetico, impianti elettrici e incentivi fiscali. Incontri fra specialisti di fama nazionale e un open-day con domande libere ai professionisti.

Mentre l’Italia si interroga sulle possibili coalizioni di governo, i possibili ministri e assessori e i possibili programmi di un dopo elezioni fra i più tormentati della storia, l’Ordine degli Ingegneri di Genova chiama a raccolta tecnici e cittadini per parlare di leggi spesso interpretate in maniera incerta e per dare risposte chiare in settori tecnici dove pure qualche volta la chiarezza non ha brillato.
Seminari per due giorni, l’8 e il 9 marzo 2018 nella Sala delle Grida nel Palazzo della Borsa In via XX Settembre 44 a Genova, per due eventi (con crediti per gli iscritti all’Albo degli Ingegneri) dedicati ad altrettanti settori-chiave non solo per i professionisti ma anche per la vita dei cittadini: la legislazione nell’edilizia e quella che riguarda i condomini.
Nella prima giornata, “Analisi prestazionale del costruito: si parte dalle NTC 2018”, ovvero dalle nuove Norme Tecniche di Costruzione – che aggiornano quelle del 2008 – elaborate dal Ministero Infrastrutture e Trasporti e dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (a Genova le illustrerà uno degli estensori, l’ing. Emanuele Renzi), approvate dal DM 17.1.2018 e pubblicato in G.U. n. 42 del 20.2.18. Un modo anche diverso per parlare del bene-casa, storicamente investimento-rifugio soprattutto in una regione come la Liguria, ma quasi sempre acquistato senza valutare in concreto la sicurezza reale dei suoi elementi edilizi, strutturali e impiantistici. Dalle 9 alle 18,30 si succederanno gli interventi di alcuni fra i maggiori esperti in questo campo, provenienti da tutt’Italia: come gli ing. Edoardo Cosenza e Andrea Prota, Università Federico II di Napoli, il primo presidente dell’Ordine partenopeo; Claudio Bernuzzi, Politecnico di Milano; Sergio Lagomarsino, Università di Genova; Carlo Lai, Università di Pisa. Aprono il presidente dell’Ordine di Genova, e rappresentante delle professioni in Camera di Commercio ing. Maurizio Michelini, con i vice presidenti ing. Paolo Costa e Greta Gualco; chiude il segretario genovese ing. Enrico Sterpi. Dopo ogni intervento spazio-dibattito.
Il 9 marzo, l’open-day “Ingegneria e Condominio”: da una parte del tavolo gli ingegneri Antonio Brencich e Paolo Cavalletti, Università di Genova; Ciro Fusco, libero professionista; l’avv. Stefano Betti e la commercialista Laura Rossi; oltre al presidente Michelini e al tesoriere dell’Ordine Deborah Savio. Dall’altra chiunque abbia problemi legati al condominio.
Un’occasione unica per la grande multidisciplinarietà delle competenze: i cittadini potranno fare domande sulle questioni più scottanti ed attuali che riguardano la vita condominiale. Come la sicurezza strutturale antincendio, la contabilizzazione del calore e il risparmio energetico, gli impianti elettrici, gli incentivi fiscali. A tutti verrà data una risposta e ogni quesito sarà l’occasione per fare chiarezza su temi che, spesso, per ambiguità, mezze verità, a volte imprecisioni e una comunicazione distorta o insufficiente hanno portato non pochi a ritrovarsi vittime di un contenzioso crescente anche con le istituzioni.

Un pensiero riguardo “Gli ingegneri e la città: le norme sulle costruzioni e open-day sul condominio

  • 8 marzo 2018 in 08:31
    Permalink

    Vogliamo affrontare la realtà dei condomini morosi prima o poi????????

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.