Il primo volo de “La Rondine” al Teatro Carlo Felice

Bella ed elegante , Magda de Civry, è una protagonista della vita mondana della Parigi del Secondo Impero e ha un ricco protettore, Rambaldo. Ma una sera conosce Ruggero, giovane aristocratico di provincia, ed è subito amore. Magda, per paura che la sua fama di donna frivola allontani Ruggero, si finge di umili origini: abbandona il lusso dei salotti parigini e si rifugia con l’amato in un angolo remoto della Costa Azzurra. Ma quando Ruggero ottiene dalla famiglia il permesso di sposarla, Magda, venendole meno il coraggio di ingannarlo, gli rivela la verità sul proprio passato e, per non costringerlo ad un matrimonio sconveniente, lo abbandona pur soffrendone, tornando alla vita di prima. Questa è “La Rondine”. di Giacomo Puccini, prossimo appuntamento al Teatro Carlo Felice, in scena dal 21 marzo alle ore 20.30, mai rappresentata a Genova, dal giorno della sua prima rappresentazione, avvenuta al Théâtre du Casino di Montecarlo il 27 marzo 1917.  Opera di grandissima leggerezza e qualità musicale, scandita dal ritmo del valzer come un’operetta, dai balli americani, ai tempi di moda (fox-trot, one-spep) come un musical e con un profumo sonoro “francese” degno di Ravel. Sul podio, a dirigere l’Orchestra ed il Coro del Teatro, l’esperto pucciniano  e Direttore Artistico del Teatro, Giuseppe Acquaviva, che si alternerà con Alvise Casellati nelle recite del 23 e 24 marzo. La regia di Giorgio Gallione utilizza parte delle stesse scene disegnate da Guido Fiorato per “La Traviata” (dello scorso anno e prossimo appuntamento in cartellone),  che firma anche i nuovi costumi, a sottolineare il gioco di specchi tra la trama de “La Rondine” e quella del capolavoro verdiano. Le luci portano la firma di Luciano Novelli e le coreografie di Giovanni Di Cicco. L’ampio ed interessante cast vede, nei panni della protagonista, Elena Rossi, alternarsi con Maria Teresa Leva (22-24 marzo), Giuliana Gianfaldoni e Francesca Tassinari (22-24) nel ruolo di Lisette, Arturo Chacón-Cruiz e Roberto Iuliano (22-24) nei panni di Ruggero,  Marius Brenciu e Alessandro Fantoni (24) nel ruolo di Prunier, Stefano Antonucci e Sergio Bologna (22-24) daranno voce al personaggio di Rambaldo, Giuseppe De Luca (Périchaud), Didier Pieri (Gobin), Davide Mura (Crébillon), Francesca Benitez (Yvette/Georgette), Marta Leung (Bianca/Gabriella), Marina Ogii (Suzy/Lolette), Roberto Conti e Loris Purpura (23-24-25) nei panni di un maggiordomo e Francesca Benitez (un cantore).

Prima rappresentazione: mercoledì 21 marzo 2018, ore 20.30

Repliche: giovedì 22 (15.30) – venerdì 23 (20.30) – sabato 24 (15.30) – domenica 25 (15.30)

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.