Una strada semi-dimenticata ed ora pericolosa

La toponomastica suona bene: “Salita Dante Conte – Pittore Sampierdarenese” ma la realtà non “suona” per nulla. Parliamo della breve strada che collega Via San Bartolomeo del Fossato ai civici che troneggiano sopra il casello autostradale di Genova Ovest. Si direbbe che al Comune questa strada non appartenga, tanto è il degrado e l’abbandono nei quali giace questa striscia di asfalto (bucato in più punti, tra l’altro). Ci è stato segnalato da un residente, di essere costretto quotidianamente a passare accanto ad immondizia “storica”, ad un motocarro abbandonato in uno slargo chissà da quanto, ed ora a trattenere il fiato perché l’ultimo tratto in basso mostra evidenti crepe nell’asfalto che potrebbero anche far pensare all’imminenza di uno smottamento di almeno metà della carreggiata, che franerebbe sulla sottostante via San Bartolomeo del Fossato con conseguenze immaginabili. I suoi appelli ad autorità varie sono per il momento caduti nel nulla, per cui si è rivolto al Gazzettino. Abbiamo effettuato un sopralluogo, constatando che quanto asserito e documentato dal lettore corrisponde al vero (anche se un pò di pulizia è stata fatta), per cui rivolgiamo pressante invito alle Autorità affinché qualcuno prenda in mano la situazione. Sappiamo bene che al momento il nostro Municipio è “acefalo”, ma ciò non significa che i problemi non esistano o debbano attendere nomine o altre elezioni. Preghiamo dunque di provvedere a fare delle verifiche di stabilità della strada ed a intervenire per rimuovere il motocarro. Molta “rumenta” è oltre la recinzione, cioè in territorio di competenza delle autostrade, per cui è necessario che anche tale ente provveda.
Pietro Pero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.