Centrodestra a M5S: ecco il ‘Contratto per il Centro Ovest’ per evitare il commissariamento del Municipio

foto di Fabio Bussaino (diritti riservati)

I consiglieri municipali del centrodestra hanno diramato ieri, 15 maggio, un comunicato stampa con il quale, a distanza di soli 4 giorni dal termine ultimo per l’elezione del Presidente del Municipio, invitano i consiglieri del M5S a sottoscrivere il ‘Contratto per il Centro Ovest” per eleggere Renato Falcidia e per iniziare a governare insieme il parlamentino di San Pier d’Arena e San Teodoro. Ecco il testo del comunicato.

“Il territorio non può più aspettare perché ha bisogno di un governo per portare avanti i progetti condivisi nell’interesse dei cittadini di Sampierdarena e San Teodoro. Visto e considerato che il termine ultimo per la votazione del presidente del Municipio è sabato 19 maggio, proponiamo nuovamente ai consiglieri eletti del M5S di sottoscrivere insieme il ‘Contratto per il Centro Ovest’ e di avviare i lavori della nuova amministrazione per scongiurare l’ipotesi commissariamento. Come centrodestra del Centro Ovest ci assumiamo, davanti alla cittadinanza, l’impegno formale e concreto di includere nel nostro programma di governo municipale i 6 punti proposti nei giorni scorsi dal M5S direttamente al Comune, che ovviamente saranno portati avanti con i consiglieri pentastellati attraverso un dialogo costruttivo, nel tempo e congiuntamente. Ciò significa che siamo disponibili a sottoscrivere insieme al M5S anche mozioni e ordini del giorno, in particolare sui seguenti temi (da loro già indicati e da noi già in gran parte sostenuti in campagna elettorale).
– Sollecitare il Comune di Genova nella stesura di una nuova legge elettorale per i Municipi, proponendo una bozza di modifica, che dovrà essere elaborata nella competente Commissione municipale anche secondo le indicazioni dei consiglieri pentastellati.
– Difendere il piccolo commercio di vicinato con la richiesta di forti misure compensative a fronte di eventuali future aperture di nuovi centri commerciali sul nostro territorio, che comunque sono da scongiurare.
– Sollecitare il Comune di Genova e gli altri enti competenti a effettuare tempestivi controlli di prevenzione (possibilmente entro 3 giorni) sui requisiti edilizi-urbanistici, idoneità igienico-sanitaria, normative sicurezza e anti incendio, in caso di nuove aperture di attività di somministrazione alimenti e bevande nel Centro Ovest.
– Richiedere all’amministrazione Bucci l’istituzione di Patti d’Area non solo in via Buranello, ma anche in altre zone (da individuare insieme ai consiglieri M5S) di interesse commerciale per il territorio.
– Richiedere all’amministrazione Bucci l’apertura di un tavolo di confronto con Anas, Autostrade, Autorità portuale, in cui sia prevista la partecipazione, a pieno titolo, del Municipio e dei rappresentanti dei Comitati sul territorio per ridefinire il progetto di Lungomare Canepa, per preservare la rampa di accesso di via Cantore alla Sopraelevata e per analizzare la possibilità di sfruttare, per il transito dei mezzi pesanti, la viabilità portuale secondo il progetto presentato dal M5S.
– Sollecitare il Comune di Genova a modificare l’orario di apertura delle sale pubbliche da gioco nel Centro Ovest, limitandolo solo dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 22,30” .

I consiglieri eletti della coalizione di centrodestra nel Municipio Centro Ovest (Lega, Forza Italia e Lista Bucci)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.