Ricordando Daniela Dessì

L’improvvisa scomparsa, il 20 agosto 2016, del soprano Daniela Dessì ha lasciato il mondo intero nel più grande sconforto e non solo tra gli appassionati dell’Arte di cui Daniela Dessì è stata fulgida stella, ma anche nel cuore delle persone che sono state colpite dalla ricchezza della sua vita e dal messaggio che ha lasciato. L’eredità artistica di Daniela Dessì è un patrimonio inestimabile che comprende un vastissimo repertorio in un arco di carriera di ben 42 anni: dalla prima apparizione al Teatro Grande di Brescia in un piccolo ruolo nell’opera Uno dei dieci  di P.F. Malipiero nel 1974, fino all’ultima splendida esibizione come Maddalena de Coigny nell’Andrea Chenier di Umberto Giordano, al Teatro di Las Palmas nel febbraio del 2016. L’idea di intitolare un “Gala” a Daniela Dessì è nata quindi proprio dal bisogno di volere ricordare le splendide esibizioni del soprano, genovese di nascita e bresciana di adozione, in tutti i Teatri del mondo e nello stesso tempo per avere l’opportunità di poter trattare temi importanti a Lei molto cari quali quelli della Cultura, dell’Educazione e soprattutto della Prevenzione del malessere e delle malattie. Il “Gala” viene ripetuto ogni anno, presentato in tutti i Teatri  dove Daniela ha riscosso i suoi più grandi successi, iniziando da quelli che l’hanno vista a Lei maggiormente legata per motivi affettivi, proseguendo poi con tutti quei Teatri a cui ha maggiormente legato il suo nome per la Sua partecipazione alle stagioni liriche. Il Progetto “Daniela Dessì Gala”, creato dalla Fondazione Daniela Dessì, ha come obiettivo principale l’informazione sulla prevenzione per rendere le Istituzioni e le persone sempre più sensibili verso questo argomento e soprattutto sempre più informate. Con queste finalità, si vuole anche spingere la ricerca verso il perfezionamento di strumenti di diagnostica sempre più precisi, meno invasivi e soprattutto meno costosi, perchè si ritiene che, attraverso la prevenzione, si possono affrontare determinate patologie, nella speranza di poterle sconfiggere. La Fondazione si propone quindi di perseguire finalità educative verso la musica, il canto, la letteratura e il cinema, le attività sportive e tutte le forme d’arte e di cultura che possono aiutare una migliore qualità della vita, anche in funzione preventiva verso tutti quei disagi psicosomatici che possono potenzialmente, nel tempo trasformarsi  in patologie gravi. Dopo il grandissimo successo del “1° Daniela Dessì Gala”, ottenuto al Teatro Grande di Brescia il 25 maggio dello scorso anno, trasmesso in differita da Rai 5 il 20 agosto scorso, nel giorno dell’anniversario della Sua scomparsa, quest’anno il “2° Daniela Dessì Gala” avrà luogo al Teatro Carlo Felice, il prossimo 30 giugno alle ore 20.30. Il format del Gala di quest’anno avrà come obiettivo ricordare l’Artista attraverso la Sua vita, il Suo messaggio e la parabola artistica della Sua carriera all’interno del Teatro della città che le ha dato i natali e, in questa circostanza, gli artisti ospiti saranno prevalentemente genovesi e liguri: un dovuto riconoscimento al valore artistico del nostro territorio che ha visto nascere moltissime delle più belle voci del panorama lirico internazionale di tutti i tempi e al Teatro della nostra città che li ha saputi valorizzare. Nel corso dell’evento, sarà dato spazio a giovani cantanti, vista la grande attenzione che Daniela ha sempre riposto verso l’insegnamento durante la Sua carriera e i numerosi allievi che hanno ricevuto da Lei preziosi insegnamenti.

La valenza culturale, sociale dell’evento si può riassumere come un’occasione unica per la città e per la sua Fondazione Lirica per creare, nel nome di una dei più grandi interpreti lirici degli ultimi vent’anni e dei prestigiosi ospiti coinvolti nel Gala, il volano per un incremento delle informazioni culturali ed educative legate al mondo della musica, dell’arte e della visibilità in funzione di un evento che possa invitare il pubblico a prendere sempre più parte attiva alla vita musicale, artistica e culturale della città. I proventi del “Daniela Dessì Gala” saranno destinati a tre realtà:  alla “Fondazione Daniela Dessì” per la prevenzione delle malattie oncologiche, al progetto del movimento “Pensare Oltre” che si dedica all’educazione dell’infanzia attraverso la musica e l’arte, di cui l’Artista è stata madrina e promotrice fin dalla sua nascita e all’Ospedale “Giannina Gaslini”, sempre per sensibilizzare l’opinione pubblica proprio sui temi della Prevenzione, intesa anche come maggiore attenzione alla qualità della vita, attraverso l’educazione al benessere del corpo e dello spitito e all’incremento sempre più formativo delle attività artistiche, sportive e culturali.

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.