Verde pubblico: non sempre il fai da te è la soluzione migliore

La cronica mancanza di manutenzione del verde spinge spesso i cittadini ad armarsi di attrezzature a volte improvvisate ed a fare in autonomia quello che andrebbe fatto con perizia da mani esperte. Un esempio lo possiamo notare in queste foto scattate in prossimità del passaggio che da via Cantore porta a via Daste, costeggiando gli impianti sportivi. Evidentemente alcuni rami di queste conifere lambivano la recinzione del campetto di calcio e qualcuno ha pensato bene di tagliarli ma lo ha fatto malamente lasciando in bella vista i monconi del ramo tagliato e, soprattutto, non smaltendo i risultati del taglio stesso. Speriamo di sbagliarci, magari lo stesso “volontario” si premurerà di portare via i rami tagliati nei prossimi giorni; il fatto è che la gestione del verde richiede professionalità e preparazione specifica anche se si effettuano operazioni all’apparenza banali come il taglio di un ramo.
Nicola Leugio

Un pensiero riguardo “Verde pubblico: non sempre il fai da te è la soluzione migliore

  • 9 Dicembre 2018 in 17:16
    Permalink

    Nessun volontario ha tagliato i rami.
    L’intervento è stato effettuato dai Vigili del fuoco nei giorni del forte vento (se non ricordo male era domenica mattina) e i rami depositati nel passaggio sono stati accatastati delimitando l’area con nastro bianco e rosso.
    In alcuni punti è ancora visibile qualche lembo del nastro su cui è stampata la scritta VIGILI DEL FUOCO.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.