C’è chi predilige il “fai da te”…

Pubblichiamo questa foto che ci pare meriti un sorriso a denti stretti, come si diceva una volta, per sottolineare nuovamente la pesante situazione delle deiezioni canine ovunque. Naturalmente c’è chi raccoglie la popò, chi usa la bottiglietta per allungare la pipì della creatura a quattro zampe, ma si direbbe che costoro sia un’esigua minoranza. Nessuna illusione: se non sono i singoli privati a porre rimedio a questo lerciume ovunque e dovunque, non ci possiamo attendere che spuntino vigili urbani da dietro i pali della luce per sanzionare maleducati ed incivili. Nel frattempo, sotto la scaletta che da Via La Spezia conduce a corso Scassi c’è chi prova a risolvere (con scarsissimi risultati) la questione. Si direbbe che più si prova a protestare e più te lo fanno apposta, approfittando delle ore serali allorquando nessuno vede. Complimenti vivissimi. Speriamo solo che questa inciviltà non porti, prima o poi, a qualche pesante conseguenza sanitaria per la popolazione. Solo allora certuni si daranno una regolata, ma più probabilmente daranno sempre la colpa a qualcun altro.

Pietro Pero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.