Concerto per la Festa della Repubblica al Teatro Carlo Felice

La Stagione Sinfonica 2019 del Teatro Carlo Felice prosegue sabato 1 giugno alle ore 20.30, con l’undicesimo Concerto Sinfonico, intitolato “Europa in Musica”, celebrando in tal modo la Festa della Repubblica. Sul podio, a dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice, il giovanissimo quanto talentuoso direttore inglese Alpesh Chauhan. Dotato di ampia sicurezza e disinvoltura, con una capacità introspettiva e un’espressività fuori dal comune, Chauhan, fin dalle sue prime apparizioni in pubblico, ha confermato un’autorevolezza musicale indiscutibile, in particolare per il modo di entrare nel cuore di una partitura ottenendo un pieno coinvolgimento da parte dell’orchestra. Nel corso di questa Stagione è stato applaudito dal pubblico genovese nella direzione del Musical “West Side Story”. In apertura di programma, due celebri cori di Giuseppe Verdi, il compositore maggiormente rappresentativo del Risorgimento Italiano: il popolarissimo e coinvolgente Va pensiero, sull’ali dorate, da “Nabucco” e l’allegro e trascinante Coro degli zingari da “Il Trovatore”. Nella seconda parte, il Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op.35 di Petr Il’ic Cajkovskij, brano che rappresenta un compromesso tra il pathos melodico russo e lo stile concertistico dell’Europa occidentale ottocentesca, con la partecipazione, come solista, del violinista russo Sergej Krylov, concertista di fama mondiale, uno dei maggiori talenti violinistici della sua generazione. Concluderà la serata la Sinfonia n. 5 in re minore op. 107 “Riforma” di Felix Mendelssohn-Bartholdy, omaggio severo e rigoroso alla figura di Lutero ed esempio tipicamente romantico di musica celebrativa delle tradizioni musicali e simboliche di una nazione (la Germania dei primi decenni dell’Ottocento).

Alle ore 19.30 presso la Sala Paganini del Teatro Carlo Felice, si terrà una breve conferenza introduttiva al concerto con il Maestro Alpesh Chauhan, a cura dell’Associazione Teatro Carlo Felice.

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.