Grandi opere e grandi interpreti per la nuova Stagione Lirica e Sinfonica del Teatro Carlo Felice

Nove opere, un musical, un balletto sul ghiaccio e quattordici concerti sinfonici, per un totale di settantaquatto alzate di sipario: questi i numeri della nuova Stagione Lirica e Sinfonica del Teatro Carlo Felice presentata giorni or sono. Dopo la pausa estiva, un titolo fuori abbonamento in prima assoluta per l’Italia Marco Polo, di Enjott Schneider (29 settembre e 1 ottobre), cui farà seguito la celeberrima commedia musicale di Garinei e Giovannini su musiche di Armando Trovajoli, Aggiungi un posto a tavola (7-8-9-10 novembre). Con Il trovatore di Giuseppe Verdi (22-23-24-26-27 novembre – 1 dicembre) si aprirà ufficilamente la stagione d’opera. Sul podio Andrea Battistoni, tra gli interpreti Massimo Cavalletti, Vittoria Yeo, Violeta Urmana e Marco Berti. Ancora Andrea Battistoni, alternato a Leonardi Sini per la direzione di La Bohème, di Giacomo Puccini, con principali interpreti Rebeka Lokar/Serena Gamberoni, Stefan Pop, Luca Micheletti e Lavinia Bini (13-14-15-27-28-29 dicembre). La magia del balletto in Cenerentola, di Sergej Prokof’ev, portata in scena dal Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo (19-20-21-22 dicembre). Primo titolo del nuovo anno, Il barbiere di Siviglia, di Gioachino Rossini, sarà diretto da Alvise Casellati e vedrà protagonisti, fra gli altri, Alessandro Luongo, Annalisa Stroppa, Pietro Adaini, Paolo Bordogna, Giorgio Giuseppini e Simona Di Capua (15- 16-17-18-19-21 gennaio 2020). Adriana Lecouvreur, di Francesco Cilea, (12-13-14-15-16 febbraio), sarà diretta da Valerio Galli, con interpreti Barbara Frittoli, Marcelo Alvarez, Judit Kutasi. La bacchetta di Jordi Bernacer per Un ballo in maschera, di Giuseppe Verdi, protagonisti Tatiana Serjan, Stefan Pop, Ludovic Tezier, Judit Kutasi e Anna Maria Sarra (15-17-19-20-22-24 marzo). A conclusione del ciclo donizettiano delle regine Tudor, Anna Bolena, di Gaetano Donizetti, sarà diretta da Andriy Yurkevyck, con interpreti Albina Shagimuratova, Riccardo Fassi Sonia Ganassi e Johb Osborne (15-16-17-18-19 aprile). Turandot, di Giacomo Puccini (2-3-5-6-9-10 maggio), con interpreti Anna Pirozzi, Gregory Kunde, Desirée Rancatore e Roberto Scandiuzzi, sarà diretta da Dorian Wilson. Ancora Giacomo Puccini a conclusione di stagione: Manon Lescaut sarà diretta da Andrea Battistoni che avrà a disposizione, fra gli altri, Maria Josè Siri, Riccardo Massi, Stefano Antonucci e Matteo Peirone (3-6-7-9-10 giugno). La stagione sinfonica avrà inizio, venerdì 11 ottobre e vedrà protagonista Sergej Krylov, nella duplice veste di direttore e violino solista, in un concerto comprendente musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy e Antonin Dvorak. Musiche di Claude Debussy e Sergej Rachmaninov, nel concerto del 17 ottobre diretto da Alpesh Chauhan. Mengla Huang, direttore e violino solista, il 25 ottobre, con musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla. Musiche di Michail Glinka, Niccolò Paganini, Dmitrij Sostakovic, con Alpesh Chauhan sul podio e Francesca Dego violino solista, il 27 ottobre. “Missoury Skies and More” il 19 novembre, con Andrea Battistoni sul podio. Janoska Ensemble & Orchestra del Teatro Carlo Felice, per il Concerto di Capodanno, mercoledì 1° gennaio 2020, sul podio Jurek Dybal. Jonathan Webb e Mariella Devia nel concerto del 10 gennaio, comprendente musiche di Maurice Ravel, Jean Sibelius, Wolfgang Amadeus Mozart e Benjamin Britten. Vladimir Fedoseyev e Ivan Bessonov al pianoforte, nel concerto del 31 gennaio, con musiche di Petr Il’ic Cajkovskij. Andrea Battistoni sul podio e Mischa Maisky al violoncello, il 28 febbraio, con musiche di Antonin Dvorak. Il 27 marzo sarà la volta di Harmut Haenchen con musiche di Gustav Mahler. Concerto di Pasqua, il 3 aprile, con musiche di Jules Massenet e Gabriel Fauré, diretto da Andriy Yurkevych. Daniel Oren sul podio e Gabriele Carcano al pianoforte, per il concerto dell’8 maggio, comprendente musiche di Ludwig van Beethoven e Hector Berlioz. Musiche di Franz Schubert e Gustav Mahler, il 15 maggio, con Hartmut Haenchen sul podio, il mezzosprano Eve-Maud Hubeaux ed il tenore Gregory Kunde. Chiusura della stagione il 5 giugno con il “Concerto per la Festa della Repubblica” con musiche di Andrea Battistoni, Aram Khachaturian e Pietro Mascagni. Sul podio Andrea Battistoni con Francesco Loi solista al flauto.

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.