Via Buranello: ancora pericolosa

Nel pomeriggio di oggi 26 settembre alle 16 circa, una donna è stata investita mentre attraversava la trafficatissima via sul passaggio pedonale sito all’incrocio con via Giovanetti. La persona ferita è stata trasportata in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi ed al momento non abbiamo notizie sul suo stato di salute. Via Buranello è rimasta interrotta per almeno trenta minuti, in attesa del soccorso alla donna investita. La Polizia Municipale è intervenuta sul posto per i rilievi necessari in queste circostanze. Pare che l’auto investitrice non procedesse a fortissima velocità, e comunque il conducente si è fermato immediatamente. Balza ancora una volta all’attenzione la pericolosità di via Buranello, arteria fondamentale per San Pier d’Arena ma spessissimo teatro di gravi infrazioni quali il posteggio di furgoni sul largo marciapiedi, il passaggio di moto sulla zona riservata ai pedoni e “dulcis in fundo” qualche scriteriato ciclista che ritiene di poter correre e fare lo slalom tra i pedoni dato che stare in strada potrebbe essere per lui rischioso, così mette a repentaglio le gambe della gente, se non di peggio. Se a questo aggiungiamo il fatto che quando il traffico è scorrevole l’attraversamento sulle strisce pedonali è impresa assai ardua specie per chi osa fruire della precedenza dovutagli, ecco che il quadro è più fosco. Paradossalmente è meglio attraversare al di fuori delle strisce così si aspetta il momento favorevole e si va, mentre se si desidera essere ligi alle regole, ecco che moltissimi automobilisti e motociclisti accelerano anziché rallentare, e questo vale ancor di più per i passaggi pedonali di piazza Vittorio Veneto, sui quali si rischia la pelle dato che quasi tutti arrivano in velocità eccessiva e nemmeno si sognano di frenare in tempo se vedono un pedone. Tutto questo e molto di più deriva, oltre che dall’inciviltà diffusissima, anche dalla pressoché totale assenza di controllo del territorio, al punto che molti si chiedono dove siano stati trasferiti i neo assunti vigili, visto che qui da noi la loro presenza è davvero “rara avis”.

Pietro Pero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.