Mythos: creature fantastiche tra scienza e leggenda al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria

Da cosa nasce il mito? Da narrazioni orali tramandate per secoli da una generazione all’altra e che nel tempo sono state rivestite di un’aura di sacralità? Oppure dal bisogno dell’uomo di dare una spiegazione alle sue origini e a quelle della natura che lo circonda? A queste domande cerca di rispondere la mostra “Mythos”, organizzata dal Museo Civico di Storia Naturale con Naturaliter, Amici del Museo Doria e la Cooperativa Solidarietà e Lavoro. Venticinque creature zoomorfe a grandezza naturale, appositamente realizzate per l’evento, accompagnano il visitatore in un mondo fantastico, tra scienza e leggenda, popolato da draghi, grifoni, vampiri, licantropi, arpie, centauri, sirene, unicorni, insomma tutte quelle creature mitologiche che hanno da millenni accompagnato l’uomo nel tentativo di razionalizzare le sue paure o le sue speranze Dopo “Dragons”, il Museo ha colpito di nuovo nel segno con un’esposizione molto curata dal punto di vista scenografico e ambientata anche nei diorami della fauna italiana e africana. Installazioni multimediali e pannelli esplicativi raccontano la storia di ogni singola creatura. Un evento che mette una volta di più in rilievo il valore, l’iniziativa e l’impegno del nostro Museo di Storia Naturale Giacomo Doria. La mostra fino a domenica 30 agosto 2020 è visitabile con orari da martedì a domenica dalle 10 alle 18 (lunedì chiuso). I biglietti: intero 6 euro, ridotto 4 euro, scolaresche 3 euro a studente. Nell’ambito dell’iniziativa del Comune per avvicinare i cittadini alla cultura, per i residenti a Genova ogni domenica fino a dicembre 2020 l’ingresso al Museo è gratuito dietro presentazione di un documento d’identità.

Fulvio Majocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.