Segretarie degli studi medici: anche loro in prima linea

Questa incredibile ed inattesa situazione ci sta facendo cambiare molte delle nostre inveterate abitudini ed apprezzare immensamente gli sforzi di tutti coloro che assistono in vari modi e professioni i malati. Roberto Panico, nostro affezionato lettore, ci ha segnalato anche altre figure professionali che solitamente passano inosservate alla nostra attenzione. Ci riferiamo alle segretarie degli studi dei medici di famiglia, per la grandissima maggioranza donne, che ricevono le nostre telefonate o ci accolgono quando dobbiamo ritirare prescrizioni per medicine o per esami clinici. Tenendo conto che, come tutti sappiamo, l’età media della popolazione genovese è tra le più alte d’Italia, ecco che queste persone fungono spesso da voce amica e da confidenti per clienti dello studio privi di altre occasioni per parlare con qualcuno. Trattandosi poi della salute, ecco che l’argomento è bell’e pronto. Diamo dunque atto a queste persone dei loro meriti e ricordiamocene quando, passata la buriana, le cose torneranno sperabilmente alla normalità. Se questa epidemia ci renderà tutti più attenti e sensibili con gli altri, e riconoscenti verso certe professioni, allora il male non sarà stato solo fonte di rischio, ma occasione per migliorare le nostre vite, anche nelle cosiddette “piccole cose” che poi tali non sono.

Pietro Pero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.