Miracolo in via La Spezia!

Il maestro del cinema Vittorio De Sica ci perdonerà se osiamo parafrasare il titolo di un suo capolavoro, ma “quando ce vò, ce vò” dicono a Roma. Questa mattina i residenti di via La Spezia hanno sentito un rumore che quasi subito ha assunto un suono molto piacevole: un decespugliatore brandito da giardinieri del Comune stava finalmente ripulendo dalle erbacce l’area verde posta al centro della via. Un altro addetto si occupava di tutelare da occasionali “fughe” di pietrisco le auto posteggiate, brandendo un cartone come protezione. Poco dopo i due uomini si sono messi ad estirpare manualmente la foltissima parietaria che ormai aveva invaso anche i marciapiedi limitrofi e vari anfratti. Davvero un bel lavoro, che la gente di via La Spezia attendeva da molto tempo. Come forse i nostri lettori ricorderanno, la questione di quello spazio verde aveva assunto aspetti davvero incredibili. Ceduto nel 1962 assieme a tutta la via da parte dei proprietari (cooperative edilizie) di allora, nel 1963 con solenne atto del consiglio il Comune ne accettava la proprietà impegnandosi, tra le altre cose a “mantenere in perpetuo” lo spazio verde di cui stiamo parlando. La burocrazia impiegò circa dieci anni per inserire nelle proprietà comunali la via, ma il relativo ufficio dimenticò di includere nel patrimonio anche lo spazio verde. Negli ultimi anni, a ripetute richieste dei cittadini di effettuare quella manutenzione, fu risposto in maniera desolante che tale area risultava ancora di proprietà della cooperativa che aveva costruito il civico 6/a. A nulla sono valsi solleciti, proteste, interventi vari. Due anni fa pareva che la giunta di destra del nostro municipio potesse sbloccare la questione, ma nulla accadde ad eccezione di diverse promesse e sopralluoghi. Ora parrebbe, visto che il Comune ci sta mettendo mano, che la cosa sia stata risolta, almeno così si augurano i cittadini. Comunque sia ciò che sta accadendo oggi è un ottimo segnale di vita, propedeutico (se lo augurano gli abitanti) ad una continua e migliore manutenzione, nonché ad interventi tali da renderlo davvero uno spazio fruibile e non un gabinetto per incivili proprietari di cani i quali hanno persino la sfacciataggine di reagire in malo modo verso chi chiede loro di non lordare ulteriormente quell’area. Gli addetti hanno dovuto compiere numerosi slalom tra escrementi per riuscire a fare il loro lavoro. dunque la situazione è in tutta evidenza uno schifo che va risolto anche nell’interesse degli stessi proprietari di cani. Fa persino sorridere il comportamento di alcuni di essi i quali, vedendo come altri siano usi ad abbandonare il prodotto dei loro amici, se ne scandalizzano. Bene, però quello deve essere uno spazio verde da salvaguardare, anche dal passeggio di chi raccoglie. Grazie.

Pietro Pero

2 pensieri riguardo “Miracolo in via La Spezia!

  • 20 Aprile 2021 in 05:36
    Permalink

    Buongiorno
    siamo i 2 ragazzi che hanno eseguito il taglio dell’erba nell’aiuola volevo dire che c’è un errore noi siamo i giardinieri del comune e non aster.
    Cordiali saluti

    Rispondi
  • 20 Aprile 2021 in 07:26
    Permalink

    Che bella notizia ci date, aggiuntiva al vostro gradito intervento!
    Era da tanto tempo che la manutenzione generale del verde pubblico suscitava forti critiche perché quasi sempre era una non-cura. Si diceva come scusa che Aster non riusciva a fare tutto. Ora che esistono nuovamente “i Giardinieri del Comune” non possiamo fare altro che essere contenti, perché ciò significa molto per il decoro. Grazie ragazzi per la graditissima precisazione e grazie ancora per come avete eseguito il vostro lavoro.
    L’articolo ora è modificato come da vostra richiesta.
    P.P.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.