Violetta o Margherita sempre Traviata è

Penultimo appuntamento della Stagione d’Opera del Teatro Carlo Felice, mercoledì 2 maggio alle ore 20.30, con “La Traviata” di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal dramma “La Dame aux camélias” di Alexandre Dumas figlio. Terza e ultima opera della “trilogia popolare”, questa fatica verdiana è forse da considerarsi la più ricca di interiorità psicologica di tutto il teatro romantico. L’opera ricalca fedelmente il romanzo francese, cambiando però i nomi dei protagonisti (Violetta, nel romanzo e nella realtà – perchè Dumas si era ispirato ad un fatto effettivamente accaduto – si chiamava Marguerite Gautier, mentre Alfredo era Armand Duval). Ciò non impedì all’opera di avere, insieme all’eccezionale successo, tutte le critiche che già in precedenza erano state rivolte al romanzo: questa prostituta di alto bordo che si sacrificava per amore, apparendo una vittima della società, non era affatto in linea con la morale dell’epoca che avrebbe al massimo accettato una sua redenzione. Sul podio Daniel Smith, Direttore Principale Ospite del Teatro Carlo Felice, intenzionato ad una nuova lettura di questa splendida partitura verdiana, nell’assoluto rispetto della stessa.  Nell’allestimento che ha debuttato lo scorso anno, la regia sarà di Giorgio Gallione, mentre Guido Fiorato firmerà scene e costumi. Le luci di Luciano Novelli saranno riprese da Angelo Pittaluga e le coreografie di Giovanni Di Cicco. Il numeroso cast vedrà Lana Kos nel ruolo della protagonista, alternata a Irina Polivanova (3-5), Marta Leung (Flora), Paola Santucci (Annina), mentre il ruolo di Alfredo Germont sarà affidato a Stefano Secco e Giulio Pelligra (3-5). Giorgio Germont sarà interpretato da Rodrigo Esteves e Mansoo Kim (3-5), completeranno il cast Didier Pieri (Gastone), Riccardo Crampton (Barone Douphol), Claudio Ottino (Marchese) e Manrico Signorini (Dottor Grenvil).

Repliche: giovedì 3 maggio, ore 20.30 – venerdì 4 (20.30) – sabato 5 (15.30) – domenica 6 (15.30)

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.