La ghiaia della discordia in Villa Scassi

Era stata inaugurata lo scorso 24 luglio alla presenza del Sindaco ma all’occhio attento dei genitori è saltata subito all’occhio un’incongruenza. Siamo a Villa Scassi, in un’area giochi completamente rinnovata, fornita di tappeto anti trauma e inclusiva perché priva di barriere architettoniche anche se solo per alcuni giochi. La lodevole iniziativa, realizzata grazie a una raccolta fondi a cura del Rotary, presentava un’unica pecca: l’utilizzo di ghiaia per coprire gli spazi lasciati vuoti dal taglio di alcuni alberi. Ora, difficile andare a spiegare ai bimbi che quel pietrisco non era stato messo lì per andare a riempire i loro camioncini giocattolo. In men che non si dica la ghiaia si è sparpagliata ovunque, ovviamente anche sul tappeto antitrauma che a quel punto perdeva anche parte della sua funzione. Grazie al coro di lamentele arrivate da diversi frequentatori della Villa e grazie anche alla segnalazione del consigliere municipale Amedeo Lucia, il Comune è corso ai ripari e nei giorni scorsi c’è stato un intervento di sistemazione, in attesa di piantare altre alberature. La battaglia della ghiaia si è conclusa.
Marilena Vanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.