In edicola il numero natalizio del Gazzettino Sampierdarenese

dicembre_15bannerIn edicola e presto nelle case degli abbonati l’ultimo numero del 2015 del Gazzettino Sampierdarenese. Come ogni anno, il numero di dicembre esce in anticipo rispetto alla solita uscita di fine mese per augurare Buon Natale a tutti i lettori. Nel Gazzettino Sampierdarenese di dicembre potrete trovare moltissimi articoli che parlano di San Pier d’Arena e non solo. L’articolo “Un ascensore chiamato desiderio” di Marco Bonetti parla dei lavori de nuovo impianto che collegherà via Cantore all’ospedale Scassi e che dovrebbe essere pronto per metà 2016. Sempre riguardo i lavori pubblici, Marilena Vanni ha scritto “Asilo nido in via Pellegrini: inaugurazione e poi?”. Sara Gadducci ha intervistato la nuova assessore alla Cultura del Municipio II Centro Ovest Maria Elena Buslacchi. Oltre alla solita e seguitissima pagina in genovese curata da Franco Bampi, in questo numero Carla Gari ci racconta le tradizioni del Natale a Genova. “Sampierdarena mon amour” è il titolo di un articolo di Giancarlo Giraud, direttore degli Amici del Cinema di San Pier d’Arena dedicato all’artista Guido Ziveri. Gino Dellachà, invece, ha scritto a proposito della grave crisi dei mercati presenti sul territorio. Grande risalto è dato anche ai festeggiamenti di Capodanno organizzati dal Municipio. Marilena Vanni ha scritto anche un articolo sulla nuova rotatoria di San Benigno e sul nuovo accesso alla sopraelevata. Altri interessanti articoli, all’interno di questo numero, sono stati realizzati da Benito Poggio, Pietro Pero, Gianni Bartalini, Fulvio Majocco, Fabio Lottero, Caterina Grisanzio, Nicolò Giovanetti, Fabrizio Gallino, Gian Antonio Dall’Aglio, Nicola Leugio, Katia Piccarreta, Enrica Quaglia, Mirco Oriati e Rossana Rizzuto. Come ogni mese, anche a dicembre è stato pubblicato un articolo in ricordo del nostro Ezio Baglini dal titolo “Ma a Babbo Natale noi preferiamo il presepe”. Anche il Lions Club Sampierdarena ha voluto partecipare per questo numero natalizio del Gazzettino con un articolo intitolato “Aiutateci ad aiutare”. In prima pagina, come ogni mese, l’editoriale del direttore Dino Frambati “Gesù Bambino”. Infine (the last but not the least), gli auguri di monsignor Carlo Canepa ai nostri lettori. Ora per leggere tutto il nostro e vostro Gazzettino basta andare in edicola. Buon Natale a tutti.

S.D:

Un pensiero su “In edicola il numero natalizio del Gazzettino Sampierdarenese

  • 17 Dicembre 2015 in 15:35
    Permalink

    MA CHE SPETTACOLO COI FIOCCHI!
    “San” Pier d’Arena e “San” Desiderio, sono due quartieri distanti l’uno dall’altro, ma possono considerarsi gemellati grazie a quell’iniziale “San” che in comune e li unisce indissolubilmente. In questo periodo in entrambi i quartieri, ben organizzati e preparati dalle loro maestre, gioiosi e festosi spettacoli per gli Auguri Natalizi “esplodono” tra i bambini, mettendoli in gioiosa e festosa agitazione. Proprio ieri mattina i numerosissimi – tutti rossovestiti – scolaretti che frequentano le locali Scuola Elementare e Scuola Materna – in un teatro scintillante di decorazioni e affollato all’inverosimile da mamme e papà, nonne e nonni, zie e zii, sorelle e fratelli, amici e curiosi – hanno dato vita ad uno splendido spettacolo di quasi due ore tra recite, canti e danze che hanno riempito di gioia vera e di profonda commozione i presenti e hanno provocato un continuo scrosciare di applausi. Che meraviglia di spettacolo! Nulla da invidiare ad altri analoghi spettacoli di fama (Antoniano, ad es.). Oltre che la doverosa presenza del Direttore Scolastico, il quale ha preso la parola per ringraziare tutti i bambini, le maestre e gli spettatori, i validissimi e bravissimi piccoli e piccolissimi attori avrebbero ben meritato una qualche ripresa televisiva e la partecipazione di qualche Autorità… purtroppo sempre lontane dalla vita vera della gente comune e assenti come al solito. Grazie a tutti i magnifici bambini di “San” Desiderio gemellati con quelli di “San” Pier d’Arena non solo per aver seminato tanta gioia e tanta allegria, ma anche per aver augurato con sincerità al mondo intero speranza e pace. Spettacolo fantasmagorico! Bravissimi tutti!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.