Un evento davvero storico per l’umanità intera

Papa a Lesbo

Il viaggio del Papa verso l’isola di Lesbo resterà sicuramente come una grande pietra miliare nei rapporti internazionali e per l’umanità intera. Non abbiamo timore di esagerare nel dire questo dopo aver visto le immagini commoventi di Papa Bergoglio assieme al Metropolita ortodosso di Atene ed al Patriarca ecumenico di Costantinopoli. La foto, tratta dal sito di repubblica on line, è solo una delle tante scattate oggi, e l’abbiamo scelta proprio per l’estrema tenerezza che manifesta: i prelati che tengono in braccio un piccolissimo bimbo di chissà quale provenienza. La giornata si è svolta su alcune tappe molto semplici: all’arrivo brevi saluti ai “colleghi” ortodossi ed al premier greco Tzipras, poi subito verso il campo denominato “Moria” nel quale sono ammassati centinaia di profughi di varie etnie. L’incontro è stato commovente e totalmente sgombro da formalismi; quei tre uomini di fede hanno, consentiteci di dirlo,letteralmente “perso la testa” a contatto con quelle persone così semplici, desiderose solamente dell’attenzione di qualcuno che non li considerasse numeri. Negli interventi seguiti a questa prima visita, il Papa ed i Vescovi ortodossi hanno tutti sottolineato come il mondo intero debba farsi carico di questa che è forse la più grande emergenza umanitaria dalla seconda guerra mondiale. L’atteggiamento maggiormente stigmatizzato è stato “l’indifferenza”. Infatti, accanto a porte sbattute in faccia ed a muri innalzati con urgenza esiste anche una grande indifferenza, cioè l’atteggiamento di chi pensa che questo sia un problema che riguarda altri e non tutti noi. Lodevole, è stato più volte sottolineato, l’esempio dato dai greci, popolo già in crisi pesante, che hanno saputo trovare ed esprimere una solidarietà commovente. E’ poi seguito un rapido e frugale pasto con alcuni profughi e nel piccolo porto di Mitilini sono state lanciate in mare tre corone di fiori per ricordare le numerose vittime rimaste sul fondo del Mediterraneo.  Poco prima era stata fatta una breve preghiera dai tre religiosi, per affidare a Dio le anime dei defunti e per chiedere che i cuori degli uomini siano toccati non dall’egoismo che respinge, ma dalla fratellanza che accoglie. Sorpresa finale: tre famiglie siriane sono state fatte salire sull’aereo papale e sono perciò arrivate in Italia dove verranno ospitate in Vaticano. Questo come ulteriore gesto concreto, che negli atti di papa francesco non manca mai. Siamo commossi e confortati da questa giornata indimenticabile. Diciamo da tempo che con questi Papa “ne vedremo delle belle”, ma ora ne stiamo vedendo di “meravigliose”!

Pietro Pero

Un pensiero su “Un evento davvero storico per l’umanità intera

  • 17 Aprile 2016 in 08:13
    Permalink

    Pietro, non posso né riesco ad aggiungere altre parole riguardo a questo memorabile avvenimento, che è prova concreta e senza fronzoli politico-diplomatici di vera “misericordia” messa in atto da papa Francesco. Le hai espresse – e al meglio – tutte tu. Questo nostro mondo ha bisogno di “fatti” non di “parole” e papa Francesco ce ne dà costante dimostrazione.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.