Venticinquesime Giornate FAI di Primavera: sabato 25 e domenica 26 marzo in cerca della bellezza nascosta

Sabato 25 e domenica 26 marzo a Genova (come in tutta Italia), i volontari del FAI accompagneranno i genovesi e gli amici della nostra città alla scoperta della bellezza che li circonda e che talvolta non è conosciuta come dovrebbe. La Delegazione FAI Genova aprirà un’ala dell’Albergo dei Poveri e l’Archivio Storico della Fondazione Magistrato di Misericordia, siti abitualmente non accessibili al grande pubblico, in un percorso che avrà come tema conduttore il mecenatismo e l’attenzione per gli ultimi. L’Albergo dei Poveri nacque nella seconda metà del Seicento quale istituto di assistenza pubblica destinato all’accoglienza dei cittadini più bisognosi, su iniziativa del nobile Emanuele Brignole (1617-1678); oggi è una delle sedi dell’Università degli Studi di Genova. Sarà visitabile anche la chiesa, intitolata all’Immacolata Concezione, che sorge al centro dell’enorme edificio, il cui altar maggiore è stato scolpito da Francesco Schiaffino ed è sovrastato da una statua della Madonna dello scultore Pierre Puget di Marsiglia. L’Albergo custodisce un eccezionale patrimonio artistico: una quadreria con opere di altissimo pregio (Cambiaso, Castello, Paggi, Carlone, De Ferrari), mobili antichi, paramenti sacri, oltre alle scenografiche grandi statue dei benefattori collocate lungo lo scalone d’onore. Molte di queste opere saranno visibili in anteprima, dopo impegnativi lavori di restauro.
Lungo il filo conduttore dell’opera caritativa verso poveri e ammalati, la Fondazione Magistrato di Misericordia aprirà il proprio Archivio che contiene documenti di grande valore storico dal 1419 a oggi: registri contabili, filze, miniature, che testimoniano la vocazione alla beneficenza della società genovese e ligure; accanto all’Archivio, la Biblioteca custodisce oltre 10.000 pubblicazioni, a partire da preziose Seicentine fino alla pubblicistica contemporanea.
Nel programma è anche la Barbieria Giacalone di vico Caprettari a Genova, bottega di barbiere risalente al 1922, uno degli ultimi esempi di decorazione tra il liberty e il decò sopravvissuti a Genova.
I visitatori saranno guidati dai ragazzi del Gruppo FAI Giovani Genova, docenti universitari, storici dell’arte, una sessantina di Giovani Apprendisti Ciceroni® delle scuole superiori di Genova e molti studenti universitari.
Albergo dei Poveri, ingresso Corso Dogali 1, cancello
sabato 25 e domenica 26, ore 10.00 – 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00)
Archivio Storico del Magistrato di Misericordia, Via dei Giustiniani, 25/4
sabato 25 e domenica 26, ore 10.00 – 12.30 e ore 14.30 – 18.00
Conferenze di Isabella Merloni, curatrice dell’Archivio, alle ore 11.00 e alle ore 16.30 di sabato e domenica.
Antica barberia Giacalone, Vico Caprettari, 14 R, sabato 25 e domenica 26, ore 10.00 – 18.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.