Proibito attraversare… ma non per i furbetti

Ci riferiamo al breve, ma importantissimo, tratto di strada che collega piazza Vittorio Veneto con piazza Montano. Nella prima c’è il capolinea del bus 20, e non appena chiuse le porte della vettura il lungo filobus effettua una svolta secca per immettersi verso piazza Montano e via Cantore. Sotto la ferrovia è stato da anni modificato l’attraversamento dei pedoni spostandolo di circa 50 metri proprio perché attraversare in quel punto era stato considerato pericoloso e causa di incidenti anche gravi dato che gli autisti dei bus hanno per qualche secondo un angolo cieco sulla loro destra. Purtroppo, sin dagli esordi di questa regolamentazione, c’è sempre stato chi non la vuole dare vinta (non si sa bene a chi) e regolarmente trancia le catenelle che devono impedire l’attraversamento irregolare. Ultimamente, come in molte altre cose di San Pier d’Arena, l’abbandono del problema è divenuto evidente, e da molto tempo nessuno si prende più la briga di ripristinare le catenelle o rendere impossibile scavalcarle mediante dissuasori a prova di microcefalo distruttore. Abbiamo parlato con alcuni autisti che stavano per entrare in servizio sul bus 20, e ci hanno confermato ampiamente quando diciamo,il pericolo esiste ed è alto. “Persino anziani con ridotta capacità di movimento o donne con bimbi nel passeggino si avventurano in questo attraversamento proibito” ci hanno detto “solo per non fare poche decine di metri in più sino al passaggio pedonale”. La domanda che ci poniamo è sempre la stessa, come per altre criticità ignorate: si sta attendendo la tragedia per provvedere? Non è forse meglio la prevenzione? Tutti sono d’accordo, ma nei fatti…. Attendiamo che la nuova giunta comunale ed il neo nominato commissario per il Centro Ovest si facciano carico del problema e lo risolvano, finalmente.
Pietro Pero

2 pensieri riguardo “Proibito attraversare… ma non per i furbetti

  • 7 Settembre 2017 in 05:39
    Permalink

    Ad aggravare la pericolosità della zona ci sono autentiche migrazioni di persone che attraversano piazza Vittorio Veneto in prossimità del l’edicola dal capolinea del 20

    Rispondi
  • 11 Settembre 2017 in 18:11
    Permalink

    al posto delle catenelle andrebbe messa 1 o piu’ sbarre per tutta la lunghezza.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.