Gazzettino Sampierdarenese

Il mensile di San Pier d'Arena online

La scuola Salgari ricorda l’olocausto

Gen 28, 2020

Domani mercoledì 29 gennaio la classe 4^E della scuola “E. Salgari” dell’I.C. Barabino di San Pier d’Arena, dalle 8.30 alle 9.30 circa, posizionerà con una breve e semplice cerimonia una “Targa d’inciampo” nel giardino della scuola, in occasione della Giornata della Memoria che si è celebrata come ogni anno il 27 gennaio. La targa è stata ricevuta in seguito ad un progetto in collaboraziobe con l’Agenzia di stampa Dire Giovani che lavora con il Miur. L’idea progettuale, citando la lettera di accompagnamento che è stata ricevuta dalla scuola, contestualmente alla targa, prende spunto dall’opera dell’artista tedesco Gunter Demnig che dal 1992 ha dato avvio alla collocazione delle pietre d’inciampo in tutta Europa, iniziativa che consiste nell’installazione di una targa in ottone nel selciato antistante la casa di una vittima dello sterminio nazifascista, sulla quale vengono incisi i dati della persona, il luogo e la data dell’arresto o della deportazione. In Italia sono presenti a Roma, Milano, Torino ed anche a Genova ne sono presenti tre. Partecipano, oltre ad altre classi dell’istituto, alunni della Scuola Secondaria Barabino e rappresentanti di A.N.P.I. e del Municipio Centro Ovest. Durante la cerimonia di posa della Targa saranno letti alcuni brani dal testo di Liliana Segre “Fino a quando la mia stella brillerà”, la poesia di Primo Levi “Se questo è un uomo” e sarà interrata un pianta a simboleggiare la memoria che va coltivata, e della quale se ne deve prendere cura. La classe si è preparata a questo momento guardando il cortometraggio “La stella di Andra e Tati”, alcune scene del film di Roberto Benigni “La vita è bella” e leggendo “L’albero di Anne” di Cohen-Janca e acquarello, alcune parti del “Diario” di Anna Frank, “Fino a quando la mia stella brillerà” di Liliana Segre e alcune parti del libro “Noi, bambine ad Auschwitz” di Andra e Tatiana Bucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.