La concretezza contro il mugugno

samp_donneErano una cinquantina di persone, in maggioranza donne aderenti al comitato “Sampierdarena e le donne”. Tra loro anche signore di origine albanese ed ecuadoriana pronte ad aver cura del loro quartiere di adozione. L’appuntamento era fissato alle 9.30 di domenica 3 aprile per iniziare una serie di mattinate dedicate alla pulizia delle strade di San Pier d’Arena. Armate di scope di saggina, palette, guanti e pettorina gialla, si sono distribuite a gruppi tra piazza Modena, via Buranello e le traverse, senza dimenticare le piazze Barabino e Vittorio Veneto. Quasi tre ore di lavoro, tra gli sguardi stupiti e soddisfatti dei passanti. L’iniziativa ha coinvolto anche persone che, affacciate alla finestra, sono scese per dare un’aiuto. Così hanno fatto due signore originarie di Quevedo, città dell’Ecuador. Il lavoro ha riguardato soprattutto le aree dove sono posizionati i cassonetti per una pulizia accurata anche dietro ai bidoni. Scatoloni pieni di bottiglie vuote, accatastati a fianco di bidoni del vetro e della carta desolatamente vuoti sono stati svuotati, ripiegati. Cartone e vetro sono finiti della differenziata. Le erbacce infestanti che crescono ai bordi delle strade e nelle aiuole sono state estirpate. Nelle panchine di piazza Modena poi sono stati trovati resti di spuntini e merende. Anche lì, via tutto a colpi di scopetta e pinze.   Un gran bel lavoro che presto avrà un seguito.
Marilena Vanni

 

2 pensieri riguardo “La concretezza contro il mugugno

  • 4 Aprile 2016 in 14:36
    Permalink

    In questo progetto di grande senso civico, mi piacerebbe coinvolgere anche le scuole: se impari da piccolo non lo dimentichi più. Nella scuola germanica che mio figlio maggiore ha frequentato più di 15 anni fa, in classe avevano già allora i bidoncini della differenziata ed era stata fatta una lezione ad hoc su cosa significa rovinare i banchi, le sedie e il materiale scolastico in genere. Il nostro gruppo si deve allargare con i giovani e con chi ha scelto di vivere nel nostro quartiere e che ieri si è unito a noi dimostrando di tenerci. Grazie a tutti per la collaborazione. (Luana Rossini – Vicepresidente Sampierdarena e le donne)

    Rispondi
  • 4 Aprile 2016 in 16:25
    Permalink

    Finalmente Sampierdarena riparte. Grazie.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.