Gli Elisir di Dulcamara, breve storia dell’imbroglio

Dopo il grande successo ottenuto con “l’Histoire du Soldat”, Luigi Maio ritorna al Teatro Carlo Felice, martedì 28 marzo alle ore 11, con uno dei suoi maggiormente applauditi cavalli di battaglia: Gli Elisir di Dulcamara, una graffiante parodia fra teatro e melodramma,. scritta ed orchestrata dallo stesso. Prendendo spunto dall’imbonitore Dulcamara del celebre “Elisir d’amore” donizettiano, il simpatico Musicattore, diverrà il Dottor Dulca-Maio che, nel tentativo di vendere ai creduloni di turno il suo pregiato elisir, smaschererà i “colleghi” truffatori dell’era mediatica, lestofanti ben più squallidi dei grandi truffatori della Storia: un’ironico pretesto per confrontare gli illustri ingannatori del mondo letterario ed operistico (dallo Jago di Shakespeare e Verdi, all’ottico stregone Coppelius dei Racconti di Hoffmann), con i miseri maneggioni d’oggidì. Un’irresistibile carrellata di piccoli, medi e grandi cialtroni messi intelligentemente alla berlina da Luigi Maio, accompagnato dall’orchestra del Teatro diretta da Giorgio Bruzzone.

gb 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.