Un “marciapiedi” indegno di tale denominazione

La gente è abituata a chiamarlo così, mentre in realtà si dovrebbe definire “tonnara” riservata a pedoni magri, scattanti, giovani e comunque che passino uno alla volta. E’ la striscia riservata ai pedoni nel tratto (lato mare) di via Daste che va dall’incrocio con via Castelli sino a quello con via Giovanetti. Da tempo i residenti ed anche molte altre persone si lamentano per le infelici dimensioni e per le condizioni nelle quali versa questo passaggio, obbligando tutti a stare in strada facendosi sfiorare dalle auto e moto. Nei giorni scorsi un gruppo di cittadini ha presentato una petizione scritta al Municipio, chiedendo anche che sia protocollata, con la quale ne chiedono l’allargamento  sino a consentire almeno il transito di una persona di corporatura normale, con borse della spesa, e magari consentire ad una donna con passeggino e bimbo di poter passare senza pericoli. Sono pronti a raccogliere firme, e segnalano che il marciapiedi di fronte, lato monte della stessa via, è molto più largo e sostanzialmente inutilizzato, quindi un maggiore equilibrio tra le due strutture sarebbe possibile ed auspicabile. Altro tasto estremamente dolente è la manutenzione ordinaria: a memoria d’uomo non si ricorda che qualche anima buona abbia steso un po’ di asfalto almeno per rendere liscia quella striscia, va quindi da sé la necessità di prendere nella dovuta urgente considerazione questo intervento.

Pietro Pero

2 pensieri riguardo “Un “marciapiedi” indegno di tale denominazione

  • 27 Marzo 2017 in 18:25
    Permalink

    Si stanno raccogliendo le firme per la petizione da presentare in Comune
    I cittadini contattati sono pienamente d’accordo sulla proposta .
    SI ringrazia per la divulgazione sul Gazzettino di Sampierdarena.

    Rispondi
  • 17 Aprile 2017 in 09:37
    Permalink

    non esiste a nessun livello la manutenzione ordinaria

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.