Vortici beethoveniani e raffinatezze paganiniane al Teatro Carlo Felice

Il compositore che ha cambiato per sempre la storia della musica e quello che ha ottenuto sul violino suoni mai uditi prima: Ludwig van Beethoven e Niccolò Paganini. Due innovatori, ciascuno a suo modo, per altro contemporanei, abbinati nel quarto concerto della Stagione Sinfonica 2020/2021 del Teatro Carlo Felice, martedì 27 ottobre alle ore 20.00, una serata in collaborazione con il “Paganini Genova Festival”. Aprirà e chiuderà la serata Ludwig van Beethoven con rispettivamente, la potente ouverture Coriolano op. 62 in do minore (per il compositore, la tonalità drammatica per eccellenza), ispirata ai conflitti dell’omonima tragedia shakesperiana, e la Sinfonia n. 7 in La maggiore op.92, la travolgente e vorticosa “apoteosi della danza”, così definita da Richard Wagner. Tra questi due capisaldi del catalogo beethoveniano, l’ultimo concerto per violino e orchestra composto da Niccolò Paganini, il n. 5 in la minore M.S. 78, il più raffinato e originale, grazie soprattutto all’Andante poco sostenuto centrale, una pagina dalla cantabilità violinistica degna di quella vocale di una scena d’opera italiana. Sul podio dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice, il Maestro Francesco Ivan Ciampa, trentottenne avellinese, presenza costante sui più importanti palcoscenici nazionali e internazionali. Solista nel concerto paganiniano, il violinista Massimo Quarta, nel 1991 il primo italiano, dopo Salvatore Accardo nel 1958, a vincere il Premio Paganini e, da allora, protagonista di una carriera sfolgorante che lo ha portato ad esibirsi con i più prestigiosi direttori e orchestre del mondo. Molto attivo anche in sala d’incisione, Quarta ha compiuto un’impresa discografica unica al mondo, proprio in collaborazione con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice: la registrazione del ciclo completo dei Concerti paganiniani per violino e orchestra eseguiti sul “Cannone”, il Guarnieri del Gesù appartenuto a Niccolò Paganini (Dynamic, 2000-2003). La sera del concerto, alle ore 19.00, il Maestro Ciampa incontrerà in sala Paganini gli spettatori, un appuntamento in collaborazione con l’Associazione Teatro Carlo Felice.

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.