Reti nazionali di scuole per le metodologie didattiche innovative (PSND): il nuovo progetto del Liceo Giuseppe Mazzini presentato al Centro Civico Buranello

Venerdì 29 ottobre 2021 al Centro Civico Buranello il Liceo Classico e Linguistico Giuseppe Mazzini dalle 9.00 presenterà l’evento lancio del progetto “Reti nazionali di scuole per le metodologie didattiche innovative (PSND)”. Il progetto nazionale pilota, che ha raccolto otto scuole in tutta Italia, una delle quali è il liceo Mazzini, mira, da una parte, ad implementare le competenze digitali degli studenti e, dall’altra, a migliorare la loro consapevolezza e le loro conoscenze del patrimonio artistico, storico e culturale locale. L’iniziativa è finalizzata alla creazione da parte degli studenti, con l’aiuto di docenti ed esperti del settore, di una ‘chatbox’, un assistente digitale in grado di dialogare con degli utenti, primi fra tutti, altri studenti. Utilizzando la chatbox creata, i ragazzi partecipanti, veri protagonisti del progetto, valorizzeranno il patrimonio culturale locale attraverso la promozione di alcuni luoghi di interesse storico-artistico individuati nelle aree in cui sorgono le diverse sedi dell’Istituto: San Pier d’Arena, Sestri Ponente e Pegli. Il progetto prevede altri due eventi che si terranno in Primavera che concluderanno l’iniziativa durante i quali gli studenti di tutte le scuole partecipanti all’evento si sfideranno fra loro. Per l’Istituto Giuseppe Mazzini partecipano tre classi del quarto anno, ognuna in rappresentanza del plesso di appartenenza.
La nuova dirigente scolastica del Liceo Mazzini, Monica Pasceri, ha fortemente voluto che l’evento lancio del progetto avvenisse attraverso un incontro ‘in presenza’, in un luogo tanto centrale per la vita culturale e sociale del quartiere di San Pier d’Arena, affinché questo stesso evento potesse rappresentare un forte segnale di ritorno ad una (quasi) normalità per gli studenti profondamente toccati dalla pandemia e per la cittadinanza del quartiere.
Eva Zavattaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.