Turcherie Rossiniane

Assente dalle scene genovesi dal 2009, venerdì 10 giugno 2022 alle ore 20.00, al Teatro Carlo Felice ritorna “Il turco in Italia”, dramma buffo di Gioachino Rossini su libretto di Felice Romani, nello storico allestimento del 1985, con le scene di Emanuele Luzzati e i costumi di Santuzza Calì: una ricostruzione della versione presentata nel 1983 al Rossini Opera Festival di Pesaro. Tredicesimo titolo nel catalogo rossiniano, rappresentato per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano il 14 agosto 1814, “Il turco in Italia” è un perfetto equilibrio tra comicità e raffinatezza, definito a giusto titolo la più mozartiana delle opere di Rossini, condivide con “L’italiana in Algeri”, debuttata l’anno precedente, il gusto delle “turcherie” più nell’aspetto formale che drammaturgico, mentre la musica è del tutto nuova, a dispetto di quanto scrissero i critici dell’epoca. Resta unica e impareggiabile nel suo genere la capacità dell’opera di dileggiare i costumi degli italiani, che fu additata dai contemporanei del tempo, per la sua ferocia. Sul podio Sesto Quatrini, fresco del grande successo ottenuto con “Anna Bolena” ad aprile, mentre la regia è affidata a Italo Nunziata. Il cast si compone dei solisti partecipanti all’edizione 2022 dell’Accademia di alto perfezionamento vocale e inserimento professionale del Teatro Carlo Felice, la cui direzione artistica è stata affidata dalla Fondazione a Francesco Meli. Si alternano nella parte di Selim, in data da definirsi, Alessandro Abis e Omar Cepparolli, mentre Iolanda Massimo (10-12-15 giugno) e Giulia Scopelliti (11-14-16 giugno) interpretano Donna Fiorilla, Francesco Auriemma (10-12-15) e Gianpiero Della Grazie (11-14-16) Don Geronio, Antonio Mandrillo (10-12-15) e Eder Guevara (11-14-16) Don Narciso, Nicola Zambon (10-12-15) e Janusz Nosek (11-14-16) Prosdocimo, Gabriella Ingemito (Zaida), Matteo Straffi (Albazar). Completa il cast dei solisti dell’Accademia Fiorenza Mercatali. La prima rappresentazione sarà preceduta da due incontri di approfondimento aperti al pubblico: la conferenza illustrativa di sabato 4 giugno, alle ore 16.00, all’Auditorium Eugenio Montale, Il turco in Italia, ovvero un musulmano a Napoli , relatore Athos Tromboni, realizzata in collaborazione con Amici del Teatro Carlo Felice e del Conservatorio Niccolò Paganini e l’incontro di studio di mercoledì 8 giugno, alle ore 17.30, nel primo foyer, Ho da fare un dramma buffo e non trovo l’argomento, relatori Stefano Verdino, docente di letteratura italiana e Giada Viviani, docente di musicologia e storia della musica, in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova. Repliche: sabato 11 giugno 2022, ore 15.00 – domenica 12, ore 15.00 – martedì 14, ore 20.00 – mercoledì 15, ore 20.00 – giovedì 16, ore 20.00. Info e biglietti: www.teatrocarlofelice.com.

gb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.